You are here

Delegations News

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Singapore-Malaysia-Indonesia

27 November 2021,

La Delegazione di Singapore-Malaysia-Indonesia si è riunita presso il Ristorante ART per celebrare la VI Settimana della Cucina Italiana nel Mondo con un evento organizzato in cinque diverse serate che hanno visto riuniti cinque Accademici ognuna. Come da tradizione, è stato scelto il ristorante a cui è stato riconosciuto per l’anno in corso il Diploma di Buona Cucina (2021). Per l'occasione, lo chef Daniele Sperindio ha preparato un menu ad hoc, particolarmente gradito da tutti gli ospiti, che ha rispecchiato il tema della Settimana “Tradizione e prospettive della cucina italiana: capire e ottimizzare la sostenibilità alimentare”. I cinque Simposiarchi delle serate - Paola Morris, Davide Muzio, Elena Simmen e Gionata Bosco - guidati dal Consultore Giacomo Clerici, hanno intrattenuto gli ospiti con interventi culturali focalizzati su Dieta Mediterranea, Sostenibilità e Agricoltura Biodinamica. Durante il convivio del 26 novembre il vice Delegato Alberto Martinelli ha dato il benvenuto a S.E. l’Ambasciatore d’Italia a Singapore Mario Andrea Vattani, da poco nominato Accademico onorario, a cui sono state consegnate le insegne dell’Accademia. L’Ambasciatore Vattani ha espresso parole di ringraziamento per la gradita e calorosa accoglienza manifestando anche vivo interesse per i contributi culturali della serata.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Sofia

27 November 2021,

La cucina ispirata all’epoca e all’opera di Dante è stato il tema più adatto  per concludere a Sofia la VI Settimana della Cucina Italiana nel mondo e l’anno dedicato a Dante nei 700 anni dalla sua morte. Su invito della Delegata Penka Nesheva, è arrivato da Arezzo lo chef Shady Hasbun, famoso per la partecipazione a numerosi programmi televisivi RAI, l’insegnamento presso scuole e accademie e la scrittura di libri. Alla masterclass tenutasi il giorno precedente presso la HRC Culinary Academy e alla cena ufficiale, lo chef Shady ha presentato il libro “La cucina di Dante e Boccaccio. Saggio storico e ricette ritrovate” di cui è coautore. Il menu è stato realizzato con l’aiuto degli studenti della HRC Culinary Academy. Nella sala con cucina a vista del ristorante Talents sono state servite pietanze fatte con prodotti caratteristici dell’epoca di Dante. Ciascun piatto è stato accompagnato da un vino speciale accuratamente selezionato dalla sommelier Fabiana Botan e 100% Italiano. A creare un’atmosfera autentica sono stati Dante e Beatrice stessi e la lettura di brani scelti dalla “Divina commedia”. La famosa cantante lirica Raina Infantino ha dato alla lettura particolare eleganza e finezza. La cena si è conclusa con un fragoroso applauso allo chef Shady e all'ottima organizzazione dell'evento.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Parigi Montparnasse con Canicattì

26 November 2021,

Per la VI edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, le Delegazioni di Parigi Montparnasse e Canicattì hanno collaborato attivamente con il Consolato Generale d'Italia a Parigi per la preparazione, lo svolgimento e la realizzazione dell'evento "Tra versi e pietanze prelibate. A tavola con Dante e Sciascia" che ha voluto onorare contemporaneamente il Sommo Poeta Dante Alighieri e lo scrittore Leonardo Sciascia. La conferenza e la master class hanno avuto luogo presso il liceo alberghiero G. Tirel di Parigi, riscuotendo un grande successo e con la piena soddisfazione di organizzatori, collaboratori ed intervenuti. Hanno partecipato all'evento, tra l’altro, sia gli alunni delle scuole alberghiere di Canicattì e di Parigi per la preparazione del grandioso ricevimento offerto dopo la conferenza sia gli alunni del liceo italiano a Parigi e linguistico di Canicattì per decantare, durante la conferenza, versi degli autori, collegati al tema scelto. Foto 1. La Delegata di Parigi Montparnasse Laura Giovenco Garrone apre ufficialmente l'evento. Foto 2. Alunni dell'Euroform di Canicattì. Foto 3-4. La Delegata di Canicattì e membro della Consulta accademica Rosa Cartella.

Delegazione Rimini - riunione conviviale

25 November 2021,

La Delegazione di Rimini ha organizzato una cena dedicata a Francesca da Rimini nell’ambito di una serie di eventi culturali che vedono protagonista il personaggio più noto e amato della Divina Commedia nel settimo centenario della morte di Dante. Il convivio “A tavola con Francesca” è stato realizzato in collaborazione con l’Istituto Alberghiero S. P. Malatesta di Rimini, luogo in cui si è svolto l’evento grazie alla disponibilità della dirigente Ornella Scaringi. Il curioso menu che si è assunto come linea guida della serata è conservato al Museo Teatrale del Burcardo e rievoca una cena del 1950 ispirata alla tragedia Francesca da Rimini di Gabriele D’Annunzio del 1902. Lo chef Marco Rossi e gli allievi dell’Istituto hanno rielaborato i piatti con sensibilità gastronomica componendo una proposta di ricette coerenti e appetibili al tempo stesso. La Delegata Luisa Maria Bartolotti ha illustrato la storia del menu e il lavoro di ricerca svolto per l’attribuzione, lo chef Marco Rossi ha spiegato e argomentato la scelta dei vari piatti dando la possibilità anche ai ragazzi di spiegarne la realizzazione. Tutte le portate di ottimo livello sono state apprezzate e applaudite. Impeccabile anche il servizio dei ragazzi in sala. Numerosa la partecipazione degli Accademici e degli ospiti alla serata decisamente ben riuscita.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Lilla

25 November 2021,

Nel contesto della VI edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo e della celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, la Delegazione di Lilla, insieme al Consolato Generale d'Italia a Parigi e la Ville de Lille, ha organizzato una conferenza sul tema: "La nourriture dans l'oeuvre de Dante". La conferenza, che ha visto la presenza di oltre 100 partecipanti, è stata seguita da una degustazione di ricette tipiche dell'epoca dantesca curata dall'ente "Parco delle Madonie". Foto 1. La Console Generale d’Italia a Parigi Irene Castagnoli; la Vicesindaco di Lilla Marie-Pierre Bresson. Foto 2. La Delegata di Lilla Francesca Baglioni; relatore Aldo Tammaro, membro del Centro Studi “Franco Marenghi”. Foto 3. Iris Paoletti, storica dell’arte; Calogero Casserà per l’ente “Parco delle Madonie”.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - San Marino

25 November 2021,

La riunione conviviale organizzata in occasione della VI edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo dalla Delegazione di San Marino è stata celebrata come di consueto con l'Associazione San Marino-Italia, nella splendida cornice del ristorante La Terrazza, nel cuore del centro storico sammarinese. Nel rispetto della tradizione della cucina italiana, il Delegato Andrea Negri ha proposto un menu tratto dal manuale "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene" di Pellegrino Artusi illustrandolo nella sua esecuzione ad ogni singola portata e che lo chef Giuseppe De Padova ha realizzato con eccellente maestria. Durante il convivio è avvenuta anche l’investitura del neo Accademico Fiorenzo Rivelli (foto 1). Il clima di amicizia e l'atmosfera che si è creata hanno contribuito a valorizzare il dialogo tra i soci, gli Accademici e i graditi ospiti. 

Delegazione Cesena - riunione conviviale

24 November 2021,

A distanza di qualche anno la Delegazione di Cesena è ritornata a far visita all’Osteria dei Frati di Roncofreddo (FC). La riunione conviviale è stata preceduta dalla visita alla Fossa dell’Abbondanza del Maestro affinatore Renato Brancaleoni, neovincitore del Premio alla carriera di Italian Cheese Awards (Foto 1). Il Simposiarca Marco Dalla Rosa ha proposto un menu ispirato alla stagionalità e alla tradizione del territorio che ha riscosso il generale gradimento degli Accademici. Speciale apprezzamento è stato riservato al pancotto e fonduta al formaggio di fossa (Foto 3) e alla guancia brasata di manzo con zucca e castagne (Foto 4). Il convivio si è svolto in una atmosfera di calda e allegra convivialità e si è conclusa con la consegna ai giovani gestori Giorgio Clementi e Valentina Grandotti, nonché alla brigata di cucina, del guidoncino della Delegazione (Foto 2).

Delegazione Garfagnana-Val di Serchio - riunione conviviale

24 November 2021,

Riunione conviviale della "Magia" organizzata dalla Delegazione Garfagnana – Val di Serchio presso il ristorante “Dagli Alti” dell’EcoHotel Milano a Borgo a Mozzano. La relazione sul tema “Streghe e Stregonerie di Toscana” è stata tenuta dal prof. Vinicio Serino, docente di Antropologia dell’Università di Siena. Tra le degustazioni delle varie pietanze, l'illustre relatore ha parlato, con dovizia di particolari e aneddoti, della storia, delle usanze e delle convinzioni popolari sulle streghe. Derivate dalla tradizione religiosa della Grande Madre Terra e Figlie della dea Artemide o Diana, sono arrivate ai giorni nostri, facendo i conti con la religione cattolica. Foto 1. Da sinistra il relatore prof. Vinicio Serino e il Delegato Ezio Pierotti. Foto 2. La sig.ra Martina Baldaccini e il Delegato Pierotti.

Delegazione Treviso-Alta Marca – riunione conviviale e consegna Premio "Giovanni Nuvoletti" (2020)

24 November 2021,

Le forti limitazioni della pandemia e gli impegni scolastici dell’Istituto hanno reso possibile solo a distanza di un anno la consegna del Premio Giovanni Nuvoletti 2020 all’Istituto Alberghiero “Alfredo Beltrame” di Vittorio Veneto (TV). La cerimonia è stata organizzata nelle sale della scuola in occasione di una riunione conviviale che ha visto la partecipazione del corpo insegnanti, degli studenti e degli Accademici. Durante la serata sono state evidenziate le due attività che hanno determinato l’assegnazione del premio. La prima è stata la partecipazione alla Settimana della Cucina Italiana nel Mondo a Nuova Delhi dove il team dell’Istituto ha ottenuto brillanti risultati, grazie alla realizzazione di ricette della tradizione con l’impiego di prodotti tipici portati direttamente dall’Italia. La seconda è il costante impegno che la Scuola pone nel relazionarsi con tutte le realtà aziendali di eccellenza del territorio per arricchire notevolmente il corso propedeutico degli studenti: un vero e proprio programma di pratica al lavoro presentato al Salone di Verona nel quadro del Job&Orienta e portato in visione a tutte le Scuole Alberghiere della Regione Veneto. Con questo riconoscimento, l’Accademia ha voluto manifestare la sua vicinanza alle Scuole Alberghiere seguendone le attività e diffondendo, per quanto possibile, la conoscenza dei valori tradizionali della cucina italiana che debbono essere bagaglio indispensabile nella formazione degli studenti.   In foto il Delegato Nazzareno Acquistucci e la Preside Letizia Cavallini.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Brisbane

24 November 2021,

La Delegazione di Brisbane, in occasione della VI Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, ha organizzato una riunione conviviale presso uno dei ristoranti più iconici di Brisbane: il Tartufo dello chef campano Tony Percuoco. Il menu di questa serata ha voluto rispecchiare il tema della VI edizione della Settimana, ossia la “sostenibilità” alimentare. Lo chef Percuoco ha studiato un menu a km 0 utilizzando tutti fornitori e aziende locali che fanno del rispetto dell’ambiente e della sostenibilità il loro motto. Un momento particolarmente toccante è stato il ricordo dell’appena scomparso Angelo Vasta giudice della Corte Suprema del Queensland, amico della Delegazione. Alla cena molto partecipata hanno preso parte oltre cento invitati, tra cui ospiti di rilievo della comunità del Queensland. In foto, il Delegato Santo Santoro con ospiti, Accademici e con lo chef Tony Percuoco e signora Gordana.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Bucarest

24 November 2021,

Nella splendida residenza dell’Ambasciatore Italiano a Bucarest si è svolta una cena preparata dallo chef Federico Valicenti, espressamente venuto dall’Italia. Lo stesso, ispirandosi a piatti medievali in onore del nostro Sommo Poeta, ha allietato i presenti con un particolare menu. Simposiarca della serata, l’Accademico Ruggero Gianfelici che dopo il brindisi di benvenuto ha dato la parola all’Ambasciatore d’Italia, S.E. Alfredo Maria Durante Mangoni - recentemente nominato Accademico onorario di Bucarest - che ha ringraziato la Delegazione e il Delegato Luigi Zaccagnini per l’impegno svolto negli anni, teso sempre a valorizzare e trasferire la cultura e le secolari tradizioni della nostra cucina italiana. Ha presentato poi il ricco programma di eventi organizzati dall’Ambasciata in occasione della Settimana. Il Delegato Zaccagnini, dopo i rituali saluti ai partecipanti, ha dato il benvenuto in Accademia a S.E. l’Ambasciatore ed ai neo Accademici Gabriella Navarra e Paolo Cestra, rivolgendo un particolare ringraziamento alla padrona di casa per la sua squisita ospitalità. La serata è stata accompagnata da letture dantesche declamate dall’attore Massimiliano Nugnes che ha recitato in italiano e romeno pezzi tratti dalle tre cantiche della Divina Commedia. Al termine della serata, il Delegato ha fatto dono allo chef Valicenti e alla bravissima cuoca dell’Ambasciata di un presente della Delegazione e di una pubblicazione della Biblioteca di Cultura Gastronomica.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Tel Aviv

24 November 2021,

Tra gli eventi della VI Settimana a Tel Aviv, la Delegazione locale ha organizzato una cena sul riuso e sul recupero in cucina, in continuità con il tema della VI Settimana sulla sostenibilità alimentare. Realizzata nella suggestiva cornice della città vecchia di Jaffa nel locale a vista porto Hayama, la cena è stata preparata da due chef italiani presenti in Israele per l’occasione: Marco Morello e Claudia Fabiani. In occasione di questo evento, la Delegata di Tel Aviv Cinzia Klein ha consegnato i premi dell’Accademia 2021: il Premio Massimo Alberini alla ditta di pasta fresca “Pasta della Casa” di Moshe Barel e il premio Giovanni Nuvoletti allo chef Benny Ben Israel. Alla serata hanno partecipato rappresentanti della comunità italiana e autorità, tra cui il nuovo Ambasciatore S.E. Sergio Barbanti con la moglie Laetizia. Foto 1. Da sinistra: Accemico Massimo Lomonaco, Delegata Cinzia Klein, Accademico Roberto della Rocca, Moshe Barel e Letizia della Rocca. Foto 2. I due premiati Moshe Barel e Benny Ben Israel. Foto 3. Panoramica della sala. Foto 4. Supplì; gnocchetti di pane con aglio nero e carciofi fermentati; polpette di pesce e costoletta di bieta; pizza al salmone; semifreddo di torroncino.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Messina

23 November 2021,

La Delegazione di Messina ha pubblicato, in occasione della Settimana mondiale della cucina italiana,  il libro di Attilio Borda Bossana “Il Cibo Italiano negli Stati Uniti – La rivisitazione dei piatti siciliani più noti”,  presentato presso la Sala dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti da Fortunato Celi Zullo, già Direttore dell’Istituto del Commercio estero negli USA e a Londra, e da Paola Sabella, Segretario generale della Camera di Commercio di Messina, con l’intervento del Coordinatore Territoriale Sicilia Orientale Vittorio Sartorio (Foto 1). In serata, il Delegato Francesco Trimarchi ha dato il benvenuto a otto nuovi Accademici (Foto 2) nel corso di una riunione conviviale molto partecipata (foto 3) e apprezzata presso lo storico ristorante Piero che ha proposto un menu strettamente legato alla tradizione ultrasecolare della cucina messinese. La giornata si è conclusa con la consegna da parte del Delegato e del Coordinatore Territoriale del Premio Giovanni Nuvoletti 2020 a Giovanna e Piero Scibilia e alle figlie Emy (foto 4).

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Principato di Monaco

23 November 2021,

Riunione conviviale organizzata in occasione della VI edizione della Settimana della cucina italiana nel mondo dalla Delegazione del Principato di Monaco in collaborazione con l'Ambasciata Italiana, alla presenza di S.E. l'Ambasciatore Giulio Alaimo, Accademico onorario della Delegazione. L'evento conviviale si è tenuto presso il ristorante "Le Cordon d'Or" del Liceo Tecnico e Alberghiero di Monaco dove in cucina hanno operato circa dieci studenti coordinati da due insegnanti nella preparazione di un ricco menu con piatti tipici della nostra gastronomia. In tale occasione è avvenuta la consegna di alcune copie del volume "Storia della cucina italiana a fumetti" che ha riscosso un vivo interesse tra gli stessi studenti e gli insegnanti.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO e inaugurazione Legazione - Osaka e Kansai

22 November 2021,

Si è svolta al ristorante C:Grill di Osaka la prima cena conviviale della neo-costituita Legazione di Osaka e del Kansai. Alla presenza di 43 partecipanti il Legato Francesco Santi Formiconi, Simposiarca della serata, insieme con l’Accademico onorario, Console Generale d’Italia ad Osaka dottor Marco Prencipe, ha inaugurato le attività della Legazione con una cena dal tema “Il bosco e i suoi frutti d’autunno in cucina”. Dopo il lungo periodo di isolamento, i partecipanti hanno molto apprezzato l’evento e gli scopi dell’Accademia spiegati dal Legato, mentre il Console Marco Prencipe ha inserito l’evento nel contesto della Settimana della Cucina Italiana nel mondo.

Delegazione Fermo - incontro e riunione conviviale

21 November 2021,

Splendida giornata alla scoperta dell’Oro di Falerone: l’olio di Piantone cultivar autoctono già oggetto di De.Co. Gli Accademici di Fermo e loro ospiti nella mattinata di domenica 21 novembre sono stati accolti dal Sindaco e Vice nel Salone Comunale del paese della media valle del Tenna e, guidati dal prof. Leonardo Seghetti, hanno appreso doti e caratteristiche peculiari dell’olio di Piantone. Presenti i tre produttori locali hanno poi potuto apprezzarne le peculiarità e qualità in una degustazione guidata e in parallelo con altri oli anche commerciali. Di notevole suggestione l’eloquio del professore e notevole anche il prosieguo presso il ristorante Le Loggette dove, in un menu appositamente studiato, l’olio di piantone in purezza veniva declinato in accostamento a verdure crude e cotte, polenta e ceci, zuppa di legumi, pappardelle al limone e parmigiano e un misto di bolliti fra cui notevole il piccione di antica tradizione. L’encomiabile impegno e dedizione della Simposiarca Clarissa Marzialetti è stato premiato dalla grandissima soddisfazione dei convenuti.

VI SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO - Los Angeles

21 November 2021,

Negli Stati Uniti, la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo viene anticipata di alcuni giorni per evitare la concomitanza con il Thanksgiving Day e quest'anno si è tenuta dal 16 al 21 novembre. La Delegazione di Los Angeles si è inserita nel programma del Consolato Generale con due eventi: seminario sul cioccolato, a cura della sommelier Ale Gambini e cena di chiusura presso il ristorante Terra di Eataly. Il seminario sul cioccolato, detto anche “Cibo degli dei”, ha avuto luogo presso il ristorante “La Puglia" in una sala appositamente allestita per eventi speciali. Qui i partecipanti hanno prima preso visione di un video sulle fasi di coltivazione, raccolta e trasformazione dei semi del cioccolato; successivamente la sommelier del cioccolato, che aveva opportunamente predisposto sui tavoli degli ospiti una scheda di valutazione, aromi e pezzi di cioccolato per la degustazione, ha insegnato come riconoscere un buon cioccolato (foto 1-2). Per la serata di chiusura della Settimana, invece, in collaborazione con l’ICE che presentava come iniziativa promozionale culinaria “il tradizionale tagliere italiano”, è stata organizzata una cena presso la terrazza del ristorante Terra di Eataly a cui hanno partecipato 50 invitati (foto 3). La Delegata Mariella Salvatori, nonché Simposiarca, dopo aver illustrato le attività dell’Accademia, ha introdotto la Console Generale Silvia Chiave (foto 4a con la Delegata e lo chef Antonio Monaco) e la Direttrice ICE Alessandra Rinaldi (foto 4b) che hanno presentato le iniziative promozionali realizzate per la Settimana nei settori di loro competenza.

Delegazione Atri - convegno

20 November 2021,

Nella meravigliosa cornice dell’ex convento dei frati minori, si è svolto il convegno della Delegazione di Atri sul rapporto tra cibo e anima. Il Sindaco di Castilenti (TE), Alberto Giuliani, ha ricordato la storia del convento, profondamente intrecciata a quella della comunità; il Coordinatore Territoriale, Nicola D’Auria, ha formulato il saluto della sezione abruzzese dell’Accademia. Il Delegato di Atri Antonio Moscianese Santori ha introdotto il tema con un breve richiamo all’importanza del cibo nel mondo della spiritualità umana, dal mondo della Grecia antica ai moderni concetti dell’universo vegetariano e vegano. Ha preso poi la parola l'Accademica Antonella Tollis, giornalista presso la Regione Abruzzo. La sua relazione è iniziata con la disamina del termine “disciplina”, che non è solo limitazione, punizione mortificazione, ma anche misura, equilibrio. Ha proseguito il convegno il prof. Francesco Cocco, esperto di relazioni internazionali, che ha voluto segnalare il proficuo ritorno in campo economico dello studio e valorizzazione degli aspetti culturali dell’alimentazione. Fra’ Emiliano Antenucci, Rettore del santuario della Madonna del Silenzio e Accademico di Avezzano e della Marsica, ha parlato della dieta del monaco, partendo dalla riflessione sul significato della parola dieta, intesa come stile di vita, non solo come restrizione alimentare. Le conclusioni sono state tirate dal Vice Presidente Vicario, Mimmo D’Alessio, che ha ripercorso le fasi salienti delle relazioni e ricordato il ruolo fondamentale della nostra Accademia nella conservazione dei valori culturali e materiali della cucina italiana. Dopo il convegno, gli Accademici e i graditi ospiti si sono ritrovati presso il ristorante “La Masseria” di Piane di Castiglione Messer Raimondo.

Delegazione Pescara - riunione conviviale

20 November 2021,

Gli Accademici di Pescara si sono ritrovati al ristorante Carlo Ferraioli per una riunione, aperta a familiari e ospiti, che ha visto come relatore il prof. Ernesto Di Renzo, docente di Antropologia del gusto, dei patrimoni culturali e gastronomici e del turismo all’Università di Roma Tor Vergata. Tema della relazione: “Dal mangiare mediterraneo alla dieta mediterranea, e ritorni”, un interessante excursus sui processi storici e culturali che hanno dato origine alla Dieta Mediterranea come modello alimentare capace di rispondere ai bisogni salutistici, identitari ed etici del mangiare contemporaneo, oltre che di rispondere ai valori della sostenibilità e del riuso delle risorse quali espressioni vive della circolarità delle idee. Per l’occasione, il Simposiarca Emanuele Panunzio ha scelto un menu a base di pesce, con deliziosi piatti tra tradizione e innovazione. Foto 1. Da sinistra il Simposiarca Panunzio, il relatore Di Renzo e il Delegato Giuseppe Fioritoni. Foto 2-4. Menu; risotto; rana pescatrice al forno.

Delegazione Valdarno Fiorentino - riunione conviviale

19 November 2021,

La Delegazione del Valdarno Fiorentino, guidata dai Simposiarchi Assia Olivieri e Paola Mainardi, ha partecipato alla riunione conviviale presso il ristorante “Al pruno” situato all'interno del Resort 37 nel Comune di Rignano sull'Arno. Ricavato da un casolare toscano del XIV secolo, il complesso è stato inaugurato nel 2019. Il menu, preparato dalla chef Donella Persico, è stato apprezzato da tutti i commensali. I piatti serviti, di ottima qualità, hanno privilegiato prodotti stagionali a chilometro zero, nel rispetto della tradizione culinaria toscana. Alla fine della serata il Delegato Sandro Fusari, insieme ai Simposiarchi, ha consegnato alcuni volumi dell'Accademia al restaurant manager Simone Boldrini e alla chef Donella Persico. Foto 1. Consegna dei volumi dell'Accademia. Da sinistra: Sandro Fusari, Simone Boldrini, Assia Olivieri, Donella Persico, Paola Mainardi. Foto 2. Flan di cavolo nero su purea di fagioli all'uccelletto e nocciole tostate; risotto zucca gialla con guancia di maiale profumato al tartufo. Foto 3. Guancia di manzo brasata al Chianti classico su purea di patate al timo; tortino arancia e mandorla con ganache al cioccolato e cialda croccante.

Delegazione Cortina d'Ampezzo - riunione conviviale e consegna Diploma di Cucina Eccellente

18 November 2021,

La Delegazione di Cortina d’Ampezzo ha consegnato il Diploma di Cucina Eccellente a Fabio Pompanin del ristorante “Al Camin” di Cortina. Il tema della serata è stato “Feso ce che voi”, che in italiano significa “faccio ciò che voglio”: ai Simposiarchi Monica e Massimo Hirschstein è sembrato giusto lasciare campo libero nella scelta del menu e dei vini allo chef Fabio, avendo egli strameritato questo prestigioso riconoscimento. Cresciuto costantemente nel suo percorso, vanta un ottimo curriculum anche come cuoco internazionale per Casa Italia, nel corso delle Olimpiadi di Pyeongchang 2018 e Tokyo 2021. Ma ciò che più convince di lui è la grande voglia di fare, di sperimentare, di non sottrarsi alle sfide, sempre con bravura, modestia ed umiltà: la serata è stata memorabile, grazie anche all’affettuosa e attenta accoglienza riservataci. Foto 1. Da sinistra: il Vice Delegato Diego Dipol, la Delegata Monica De Mattia, Fabio Pompanin e la moglie Lorena, i Simposiarchi Monica e Massimo Hirschstein. Foto 2. Animelle di vitello, fonduta di malga e tartufo nero. Foto 3. Insalata tiepida di coniglio in olio cottura con robiola, rapa rossa, finocchio ed olive taggiasche. Foto 4. Tagliata di controfiletto di cervo al lampone con cipolla rossa caramellata e finferli nostrani.

Delegazione Milano Navigli - riunione conviviale

18 November 2021,

La Delegazione di Milano Navigli si è ritrovata al ristorante 142 nell’area Navigli, all’inglese one-fo(u)r-two: 1 spazio unico dove poter vivere i 4 momenti, dalla prima colazione, al pranzo, all’aperitivo fino alla cena con l’accoglienza di 2 anime, la sala e la cucina in un’idea aperta di condivisione. Sotto la guida di Sandra Ciciriello una brigata di tre trentenni, nonché partner del progetto, animano la cucina e il laboratorio di pasticceria; in sala giovani allievi dai 18 ai 24 anni. Un luogo dove ogni angolo dà traccia di una passione personale che convive con la tavola. Un contesto coerente per condurre gli Accademici, con le parole di Silvana Chiesa, storica e ricercatrice, alla nobile funzione del Centro Studi Territoriale all’interno dell’Accademia, il perché fu istituito nel 2009 e oggi cosa rappresenta nello scenario della cultura italiana della cucina; nonché i dietro le quinte, le curiosità dei progetti editoriali e gli Accademici che ne fanno parte. Il ruolo fondamentale e puntuale della ricerca. Suggestioni e rivelazioni nell’esperienza culinaria da cos’è un menu, quali i denotati che definiscono i tempi e le modalità della tavola. Milano accoglie la cucina di tutto il mondo, per questo troviamo menu locali e non i quali raccontano la storia del ristorante: dietro un piatto ci sono persone, economia, commercio, cioè la storia profonda della gastronomia italiana. Niente è affidato al caso, se non l’estro del cuoco che fa parlare la tradizione attraverso la sua scarola all’ischitana di memoria di casa. In foto 1. La Delegata Cristina Ciusa. Foto 2. Intervento di Silvana Chiesa, Direttore del Centro Studi Territoriale Lombardia. Foto 3. Ciusa e Chiesa. Foto 4. Baccalà con scarola e noccioli di olive.

Delegazione Rovereto e Garda Trentino con Verona - riunione conviviale

18 November 2021,

Splendida conviviale autunnale organizzata congiuntamente dalla Delegazione di Rovereto e del Garda Trentino e dalla Delegazione di Verona, presso la Casa del Vino della Vallagarina a Isera (TN). Erano presenti, da Merano, anche il Delegato Emanuele De Nobili e il Consultore Aldo Clementi. Quest’ultimo, quale brillante relatore, ha presentato i vini (due della Vallagarina e due della Valpolicella), degustati durante la cena a base di zucca, castagne e tartufo nero della Lessinia, con un interessante confronto, fra gli stessi, quali autentiche espressioni delle tradizioni vitivinicole dei due Territori ((in foto 1, Clementi con il Delegato di Rovereto Germano Berteotti). Durante il convivio è avvenuta anche l’investitura del neo Accademico di Rovereto e del Garda Trentino Rosario Barcelli (in foto 2 con il Delegato di Verona Fabrizio Farinati). In foto 3. Accademici di Verona Luca Sartori e Alberto Rubinelli con il Delegato Berteotti. Foto 4. Polenta di castagne con fonduta d’alpeggio e tartufo nero e tortelli alla zucca con crema di porro e zafferano.

Delegazione Siracusa - riunione conviviale

18 November 2021,

La Delegazione di Siracusa si è riunita presso il ristorante-pizzeria “Ai Grani Antichi” di Siracusa (foto 1). Il Delegato Angelo Tamburini (foto 2) ha dato il benvenuto ai numerosi Accademici e ai loro ospiti e ha dato la parola alla Simposiarca dell’incontro Carla Siena che ha relazionato con passione sul tema “La cucina e lo sport” (foto 3). A seguire è stata servita la cena che ha permesso di gustare impanate e pizze confezionate con farina di grani antichi siciliani: Perciasacchi, Maiorca e Tumminia oltre all’arrosto alla brace e dolcetti della tradizione siracusana in buon abbinamento con il vino “Sirah” e al Moscato di Siracusa. Infine la consegna, da parte del Delegato Tamburini, del guidoncino e della vetrofania 2021 al proprietario Danilo Malvezzi, al maestro di cucina Marco Comella e alla maestra di sala Valeria Veneziano con l’applauso dei presenti (foto 4).

Delegazione Biella - riunione conviviale

16 November 2021,

La Delegazione di Biella ha dedicato un convivio ad un aspetto della cucina piemontese: il bollito misto. La riunione conviviale sì è svolta al Circolo Sociale Biellese che ha messo a disposizione una sala a ospiti esterni. Foto 1. Tavola centrale. Foto 2. La Delegata Bertotto consegna il grembiule del 60° della Delegazione allo chef Elion Keci. Foto 3. Bolliti da tagliare. Foto 4. Flan di cardi gobbi su crema di parmigiano, chips di topinambur e fiori essiccati; tajarin al ragù di carne; piatto delle salse; pera al vino rosso e gelato alla crema.