Tu sei qui

Ristorazione: nel 2020 persi oltre 37 miliardi e il 40% del fatturato annuo

Il 2020, l’annus horribilis della ristorazione italiana, si è chiuso con 37,7 miliardi di euro di perdite (il 40% dell’intero fatturato annuo del settore). I dati elaborati dall’Ufficio Studi di Fipe/Confcommercio hanno messo in luce come il colpo più duro al settore sia arrivato dalle chiusure di novembre e dicembre 2020 in cui per alcune attività si arriva a generare fino al 20% del fatturato annuo. Solo negli ultimi tre mesi del 2020 le perdite registrate hanno superato i 14 miliardi di euro (- 57,1% dei ricavi), più di quelle del primo lockdown. Le grandi città, soprattutto le città d’arte con un forte turismo internazionale, hanno registrato perdite superiori all’’80%.
Alla luce di questi dati non inaspettati e delle nuove misure restrittive, la Fipe/Confcommercio e sindacati, chiedono al Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, un incontro urgente per elaborare insieme un piano organico di interventi per le imprese e i lavoratori dei pubblici esercizi, anche con l’obiettivo di programmare una riapertura in sicurezza dei locali. (fipe.it)

07/01/2021